Apparato Uditivo | Apparecchi Acustici | Sordità | Contattaci | Links

Apparato Uditivo

La Struttura dell'Apparato Uditivo

In un organo così complesso e sensibile come l'orecchio, dal quale passa un'infinità di suoni, possibili danni possono rappresentare un ostacolo davvero pesante che tuttavia può essere sormontato da specifiche apparecchiature come i moderni apparecchi acustici che costituiscono un supporto quanto meno essenziale per quanti presentino un udito difettoso.

E' interessante notare come sia singolare che questo organo, così piccolo quanto una nocciola, sia dotato di un meccanismo intricato e tortuoso in cui ogni elemento risulta altamente delicato; il nostro orecchio si compone di tre parti distinte:

- orecchio esterno: lembo di cartilagine che si mostra dalla forma irregolare e che comprende il padiglione auricolare atto a captare i suoni e a incanalarli nella parte interna del meccanismo uditivo, e un condotto lungo poco più di due centimetri che ha termine nel timpano.

- orecchio medio: piccola cavità vuota (talmente piccola che anche solo qualche goccia di acqua potrebbe riempirlo) che detiene tre minuscole ossa ovvero incudine, staffa e martello. durante il processo uditivo le onde del suono colpiscono il timpano facendolo vibrare, e allo stesso ritmo vibrerà anche il martello che trasmette le vibrazioni alla staffa.
E' dunque questa sorta di catena tra i tre elementi che consente di trasferire le vibrazioni all'orecchio interno.

- orecchio interno: è qui che per così dire ha sede il nostro senso dell'udito in quanto le cellule sensoriali si trovano nella chiocciola o coclea; esse originano degli impulsi che, una volta raccolti nel nervo uditivo, vengono trasmessi al cervello.

E' importante mostrare la dovuta attenzione verso queste cellule così fragili dal momento che, se danneggiate, possono provocare danni talvolta irreversibili al nostro sistema uditivo.

Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio